CISTERNE PER L'ACQUA POTABILE A BETLEMME - PALESTINA

In una terra dove la siccità è una costante per diversi mesi all'anno, la maggioranza delle famiglie, in particolare quelle più povere, non dispone di sufficiente acqua potabile. È un problema che condiziona in modo determinante la vita quotidiana di centinaia di migliaia di persone in tutta la Cisgiordania.

L'obiettivo del progetto "Voglia di Acqua" è quello di garantire il libero accesso alla risorsa dell'acqua alle famiglie più povere del centro storico di Betlemme.
L'installazione di nuove cisterne, acquistate grazie al progetto, consentirà alle famiglie di risolvere il problema della dispersione idrica e della contaminazione dell'acqua, senza che esse siano più costrette a rifornirsi d'acqua attraverso i camion cisterna a un prezzo esorbitante.

Le autorità israeliane hanno in pratica il controllo sulla distribuzione e gestione delle risorse dell'acqua nella Cisgiordania. Le infrastrutture idrauliche non possono essere costruite senza un permesso speciale da parte delle autorità israeliane, pena la demolizione immediata. Essendo molto difficile ottenere l'autorizzazione, la popolazione resta priva dell'accesso ai principali servizi igienici. In soli tre anni, i militari israeliani hanno distrutto 173 infrastrutture di acqua, 57 cisterne di raccolta dell'acqua piovana, 40 pozzi potabili.
Ne consegue un dannoso impatto sulla salute delle varie comunità che vivono nell'area.

L'obiettivo generale del progetto è di migliorare inizialmente le condizioni d'igiene di 15 famiglie di Betlemme mediante l'installazione di cisterne o, in alcuni casi, sostituendo quelle obsolete già in uso.

Gli obiettivi specifici sono quelli di migliorare l'igiene personale, diminuire le malattie per mancanza d'igiene, migliorare l'accesso all'acqua pulita.

La previsione di spesa per l'acquisto e l'installazione di 15 cisterne è di 4.737 euro, ai quali si aggiungono 300 euro di spese amministrative, per un totale di 5.037 euro.

Nel 2015 Aca de Vita prosegue questo progetto, finanziando ulteriori 7.700 euro.
L'assistente sociale ha svolto un sopralluogo in diverse case di famiglie bisognose per verificarne le effettive esigenze e le loro capacità economiche. Una volta scelti i beneficiari del progetto, un idraulico locale ha effettuato un secondo sopralluogo, per studiare i singoli casi e presentare un preventivo dettagliato.
A fine 2015 sono state concluse le installazioni di taniche, boiler e pannelli solari in ulteriori quattro abitazioni, benché l'inverno particolarmente rigido e con molte precipitazioni abbia rallentato i lavori ( v. "Progetti 2014-15 - Cisterne per l'acqua potabile a Betlemme" ).

Il progetto prosegue nel 2017 con l'installazione di 4 nuove cisterne.

Attività precedenti: v. "Progetti 2014-15 - Cisterne per l'acqua potabile a Betlemme"



Progetto Costruzione cisterne per l'acqua potabile
Paese Palestina
Zona di intervento Betlemme
Beneficiari Comunità di Betlemme
Referente locale Vincenzo Bellomo
Inizio progetto 2014
Termine progetto 2017
Finalità Costruzione cisterne per l'acqua potabile a Betlemme.
Tipo di intervento Contributo per la costruzione di cisterne per l'acqua potabile.
Importo da finanziare 2014 € 5.000,00
Importo finanziato 2014 € 5.000,00
Importo da finanziare 2015 € 7.700,00
Importo finanziato 2015 € 7.700,00
Importo da finanziare 2017 € 2.800,00
Importo finanziato 2017 € 2.800,00

Ulteriori informazioni : Costruzione cisterne per acqua potabile a Betlemme